3284269841 info@bravomo.eu

Milwaukee 8 117ci Stage III

Forse esiste una relazione tra ciò che spinse Ulisse ad oltrepassare le colonne d’Ercole e ciò che spinge ad installare uno Stage III 117″ su un motore Milwaukee-Eight 114″ e forse la ragione è da ricercare anche nel fatto che un 114″ c.i. – che sta a significare 1.870 cc di cilindrata – su una moto può diventare ordinario tanto da voler andare oltre. (altro…)

Racing o son desto?

Questi nostri giocattoli sono dei veri e propri lavori in corso nel senso che credo che nessuno di noi abbia una moto di serie. Siamo riusciti a montare di tutto: dalle manopole “ricavate dal pieno” alle luci a led fotonici, dagli specchietti forgiati ai porta targa ad attracco satellitare fino a che qualcuno di noi, forse perché più ardimentoso, inizia a sentire forte il richiamo degli scarichi racing: se sono Racing quindi vanno più forte. Si, è vero, o meglio: è vero però. (altro…)

Sua maestà il CVO Limited 2018

Il CVO Limited del 2018 è l’ultima espressione Harley-Davidson di una Grand Touring americana che raggiunge il massimo in termini di stile e comfort. Il fortunato proprietario ha comunque pensato che potesse fare qualcosa di più per le prestazioni così ha fatto installare, oltre ai canonici scarichi aperti, delle camme Screamin’ Eagle SE8-447 che esaltano la coppia motore senza penalizzare troppo la potenza massima, scelta condivisibile data la mole di questa Touring. (altro…)

Il ruggito del Twin Cam

Con l’arrivo del nuovo motore Milwaukee-Eight e la scomparsa dei Dyna il vecchio Twin Cam si avvia ad entrare nel mondo di coloro che furono, forse tra una decina d’anni ce lo ricorderemo con la nostalgia con cui oggi guardiamo ad un Evo.

Sta però di fatto che il vecchio leone è a tutt’oggi vivo e vivace tanto che con le giuste componenti spicca balzi di coppia e potenza notevoli sia nei numeri che nelle sensazioni di guida. (altro…)

Vance & Hines o Screamin’ Eagle?

Nella vita di un biker la scelta della marmitta è un passaggio cardinale da cui possono dipendere stati di depressione o esaltazione sconosciuti ai più. Il suono di una marmitta è in grado di risvegliare una gran varietà di sensazioni: da quelle infime del vicino di casa infastidito a quelle sublimi del biker duro e puro che viaggia al motto del “loud pipes save lives”. Si dice anche che la ricerca della marmitta “giusta” abbia guidato più spedizioni di quella del santo Graal.

In questo articoletto cercherò di evitare di prendere parti o dispensare consigli, la scelta della marmitta è un rito condotto da una moltitudine di sacerdoti e ministri di cui non merito di far parte. Posso però fornire alcuni dati oggettivi nel campo delle prestazioni. (altro…)