Centralina sì, centralina no…

mago-silvano

Questo breve articoletto prende spunto da una domanda ricorrente: “Quale sarà la centralina giusta per la mia moto?”.

Perdonatemi se rispondo a bruciapelo, sono un tecnico: con l’acquisto di una centralina si spendono bei soldi per avere una moto solo un po’ meno scarburata. Quello che fa veramente la differenza è una buona messa a punto del sistema di gestione elettronico del motore, ovvero un Tuning eseguito a regola d’arte.

Ora provo a dare ragione a quanto affermato, quindi tento di spiegare quale è il criterio per giudicare se una centralina è “giusta per la mia moto”.

Comunemente viene chiamata centralina un oggetto che in realtà è un modulo di accesso alla centralina originale e che è anche uno strumento per la messa a punto del motore, come ad esempio sono TTS Master Tune, Screamin’ Eagle Pro Super Tuner, Dynojet Power Vision e, molto limitatamente, la Fuelpak della Vance&Hines.

Nella quasi totalità dei casi che io conosca, questi strumenti sono usati dalle officine e dai concessionari per scaricare le mappe “precotte” nelle moto, se ci limitiamo a questo riduttivo modo di procedere, le più indicate sono nell’ordine:

  1. Dynojet Power Vision,
  2. TTS Master Tune,
  3. Screamin’ Eagle Pro Super Tuner,
  4. Vance & Hines Fuelpak

La ragione sta nel numero e nella varietà di mappature “precotte” che ogni strumento mette a disposizione delle officine e del cliente. La Dynojet e la TTS Master Tune hanno il database di mappe più completo che esista sul mercato, la Screamin’ Eagle ha mappe solo per componenti Screamin’ Eagle, quindi è piuttosto limitata, infine la Fuelpak che, pur avendo un discreto numero di mappe, è fortemente penalizzata se la si considera come strumento per il Tuning.

Come già detto, questo è un modo di procedere assolutamente riduttivo perché questi strumenti sono stati pensati per la messa a punto dei motori e non per la basica rimappatura con mappe “precotte”, in realtà le mappe fornite servono come base di partenza per il Tuning.

Cosa significa in termini pratici? Semplice, con questo approccio un biker deve spendere dai 400 ai 550 € per avere la sua moto solo un po’ meno scarburata!

Invece, con buona pace dei maghi della carburazione che vendono una centralina che si installa in 5 minuti e dicono: “Tutto a posto!”, l’alternativa esiste ed è quella di fare eseguire un buon Tuning.

Tuning che da un’anno a questa parte si può fare anche solo acquistando una licenza per l’accesso alla centralina originale, licenza che costa meno della metà di una centralina.