Indian Scout, la guida indiana pie’ veloce

La Indian Scout, la piccola di casa Indian Motorcycle, viene presentata al pubblico alla Sturgis Bike Week del 2014. La sua versione Bobber arriva nel 2018,...

Vance & Hines Dresser Dual: coppia gratificante

Ho sempre approcciato i collettori 2 in 2 con una certa diffidenza a causa del loro rendimento poco brillante in termini di coppia a bassi regimi che...

YAMAHA YZF R1: 17 anni e non sentirli

Lo confesso: avevo più di una perplessità a fare la messa a punto ad una YAMAHA R1 del 2003 e per giunta con una altrettanto antica Power Commander III....

Indianina tutto pepe

Nel 2011 Polaris acquista Indian, la casa motociclistica più antica degli USA,  praticamente scomparsa dal 1953. Sono passati solo 9 anni ma sembra un'era...

Kit 110″ S&S: curve da sballo

Tra l'ampia disponibilità di componenti performanti per i motori Harley-Davidson c'è il kit Power Package 110" di S&S che, oltre ad essere diffusamente...

Stage I completo sul 114″: [stra]ordinaria potenza

Alla carrellata di articoli dedicati al nuovo motore Milwaukee-Eight mancava ancora quello che trattasse dei miglioramenti di un motore con uno Stage I...

Tuning, Il gioco vale la candela

Tanti sono i preconcetti più diffusi contro la messa a punto (Tuning) dei motori delle nostre moto, specie quelli messi in giro da persone incompetenti o di...

Tuning a distanza

Per tutti coloro che hanno una Power Vision o uno Screamin’ Eagle Pro Super Tuner e non possono venire nel Tuning Center abbiamo sviluppato un servizio di Tuning a distanza per la messa a punto del motore delle Harley‑Davidson.

Preferiamo non vendere mappe perché il risultato potrebbe essere deludente e non misurabile, però abbiamo sviluppato delle metodiche per fornire un servizio dai risultati eccellenti anche per chi non potesse venire nel Tuning Center.

Per maggiori informazioni, vai alla pagina del servizio.

Tuning, il gioco vale la candela

Una moto così entusiasmante non l'avrai mai avuta prima

Tanti sono i preconcetti più diffusi contro la messa a punto (Tuning) dei motori delle nostre moto, specie quelli messi in giro da persone incompetenti o di parte; eccone una rapida carrellata: “ti rompono la moto”, “ti invalida la garanzia”, “non serve a niente”, “sei mai andato oltre 120 Km/h con la tua Harley?”, “vai mai a correre in pista?”…

Ovviamente essendo del settore sono di parte, ma cercherò comunque di consigliarvi in maniera oggettiva.

Coppia/Potenza prima e dopo un Tuning

Un buon Tuning non costa due centesimi e non sempre i guadagni in termini di coppia e potenza sono di quelli da lasciare a bocca aperta.

È viceversa sempre vera la sensazione esaltante che si prova quando si risale sulla moto dopo una corretta messa a punto: fluidità di marcia, facilità di guida, coppia esuberante, erogazione della potenza costante e risposte rapidissime al comando del gas: se uno ha guidato almeno una volta una moto a cui è stato fatto un buon Tuning sa di cosa sto parlando.

Vale quindi la pena? Si, sempre.

Facciamo delle considerazioni su prezzi, affidabilità e risultati.

Continua…

Quello che un grafico Coppia/Potenza non può dire

figura 1 – esempio di grafico coppia/potenza

Spesso la cosa più ambita da molti “biker” alla fine di un Tuning è un bel grafico Coppia/Potenza tipo quello di figura 1 che esalti le differenza tra il prima e il dopo la messa a punto.

  1. Linee Rosse: Moto di serie.
  2. Linee Blu: Stage I parziale con i soli terminali e il Tuning.
  3. Linee Verdi: Stage I completo con filtro aria, terminali e il Tuning.

La differenza è piuttosto marcata sia in termini di potenza che di coppia, ma la sola lettura del grafico non da un’idea veritiera se il Tuning sia stato veramente eseguito a regola d’arte.

Proviamo ora a dare le ragioni di questa affermazione.

Per ottenere un grafico Coppia/Potenza come quello in figura 1 si mantiene la moto in 4° o 5° marcia ad un regime di circa 1600/1800 giri al minuto per qualche istante e poi si accelera tenendo la manopola del gas tutta aperta fino a raggiungere il numero di giri massimo ammessi dal motore.

Per rapportare, in maniera parziale ma esplicativa, il test Coppia/Potenza alla mappa si può fare riferimento alla figura 2 che rappresenta la tavola dell’efficienza volumetrica (VE) di un cilindro. La colonna evidenziata corrisponde alla posizione della manopola del gas tutta aperta (Throttle Position=100%).

figura 2 - tavola VE

figura 2 – tavola VE

La colona evidenziata è quindi la sola parte di tutta la tabella della VE che un test Coppia/Potenza usa.

Continua…

Specchio, specchio delle mie brame, chi è il più bel AFR del reame?

Tra una accesissima discussione per chi ha l’accessorio più cromato o la moto più dark o tra i lamenti per le quantità di denaro speso in accessori inutili, sempre più frequentemente si sente parlare di AFR (Air Fuel Ratio ovvero Rapporto Aria Benzina), centraline e rapporti stechiometrici.

Rapporti stechiometrici, che parola evocativa! Spesso se ne parla come di strani riti iniziatici del Ngorongoro.

Il rapporto stechiometrico prende il nome dalla stechiometria che è la branca della chimica che studia i rapporti quantitativi delle sostanze coinvolte nelle reazioni chimiche. Lo studio dei quantitativi in stechiometria ha lo scopo di individuare le quantità in modo che le reazioni siano bilanciate.

rilevatore AFR

Per le nostre amate moto equipaggiate con motori a combustione interna alimentati a benzina la stechiometria ci dice che, in condizioni di funzionamento normale, il valore stechiometrico aria/benzina ideale è uno ed uno solo: 14,7 parti di aria per 1 parte di benzina.

Quindi parlare di “rapporti stechiometrici” al plurale è assolutamente inappropriato: è come se affermassimo che per calcolare la circonferenza di un tipo Cerchio A ci vuole un π(A) mentre per calcolare la circonferenza di un Cerchio B ci vuole un π(B).

Se, quindi, vi consigliano cose del tipo: “con le nuove marmitte la tua moto ha un rapporto stechiometrico magro devi ingrassare mettendo una centralina alla modica cifra di…” fate attenzione.

Ora che abbiamo chiarito cosa è un rapporto stechiometrico passiamo continuare a interrogare lo specchio delle brame per sapere chi è il più bel rapporto Aria/Benzina o curiosare tra i vari casi più interessanti capitati nel Tuning Center.

Power Vision per i modelli Harley-Davidson 2020

Power Vision EPV-1
connettore J1850
Power Vision EPV-2
connettore HD-LAN
2001-2010 Softail
2004-2011 Dyna
2007-2013 Sportster
2002-2013 Touring
2002-2017 V-Rod
2015-2020 Street
2014-2020 Sportster
2011-2020 Softail
2012-2017 Dyna
2014-2020 Touring

Per assicurati il supporto di tutta la gamma H-D elencata ricordati di aggiornare WinPV, PV Firmware e il PV Tune Database tramite il Power Vision Update Client.

Un Consiglio

Acquista Power Vision dai rivenditori certificati per ricevere anche competenze ed assistenza qualificata.

Pubblicità

advertisement